Space 4235

NON È VERO CHE NON

Mauro Folci

…Così la negazione che mostra la potenza del linguaggio nel processo antropogenetico, oltre al rischio di un mancato riconoscimento, oltre ad essere il motore di ogni disobbedienza e di ogni devianza dalle norme, è anche il dispositivo che può sospendere il conflitto, che può differirlo in un altro tempo: non ora. Non qui. Nella doppia negazione questo aspetto della sospensione dialettica e pacificatrice si perde, qui c’è il carico di un pensiero forte antecedente e che informa inequivocabilmente, e per nulla democraticamente, il senso proprio della doppia negazione: non è vero che non si può vivere senza re e senza padrone.

Estratto dal testo di Mauro Folci.

 

 

IT’S NOT TRUE THAT IT’S NOT

…Thus, the negation that unravels the power of language in the antropogenetic process, as well as the risk of non-recognition – besides being the moving cause of every disobedience and of every divergence from norms, it is also the apparatus able to suspend the conflict, which can defer it in another time: not now. Not here. In the double negation this aspect of the pacificatory dialectic suspension is lost, here lays the weight on a strong antecedent thinking that informs us unequivocally, and not at all democratically – the very sense of the double negation: it’s not true that one cannot live without a king and without a master.

Excerpt from text by Mauro Folci

Full text: